Mar Mediterraneo, millenni di poesia

Descrivere il mare della Sicilia è un’impresa da poeti. E di fatti, in tanti, nel corso dei secoli, hanno decantato le meraviglie di queste acque, limpide e azzurrissime, che bagnano la costa, ora sabbiosa e dorata, ora rocciosa e riservata. La storia del Mar Mediterraneo è un Tesoro che tutti dovrebbero scoprire prima o poi.

A Favignana, Marettimo e Levanzo ci si va per farsi il più bel bagno della propria vita, è inutile nasconderlo. Però, una volta che siete alle Egadi, ci sono anche altre meraviglie da visitare, come i Giardini Ipogei all’interno delle antiche cave di tufo di Favignana o la Grotta del Genovese a Levanzo.

Da non perdere:
– Grotta del Genovese a Levanzo
– Castello di Punta Troia e Case Romane a Marettimo
– Rostri della Battaglia delle Egadi (Ex Stabilimento Florio delle Tonnare di Favignana e Formica)

Per ulteriori informazioni visita: www.ampisoleegadi.it



Una Riserva naturale con insediamenti del Neolitico, un centro storico antichissimo dove convivono chiese dell’XI secolo e una trama di vicoli e cortili, la cosiddetta Casbah, davanti all’incanto del Mediterraneo, dalle cui acque nel 1998, al largo del Canale di Sicilia, è stata rinvenuta un’eccezionale statua bronzea ellenistica di due metri di altezza, identificata nella figura di un Satiro danzante, un’opera che desta meraviglia.

Da non perdere:
– Statua del “Satiro danzante” (Museo del Satiro)

Per ulteriori informazioni visita: www.mazaravalley.info/it



L’importanza del mare nella storia di Trapani ce la raccontano le testimonianze di due tesori che lui stesso ci ha dobato: il sale e il corallo. Del primo si resta incantati dal paesaggio naturale delle Saline, plasmato dall’uomo per favorirne l’estrazione e la lavorazione, del secondo abbiamo eccezionali testimonianze dell’antica arte del corallo, da ammirare al Museo Pepoli.

Da non perdere:
– Collezione delle produzioni in corallo delle Maestranze trapanesi (Museo Regionale “Agostino Pepoli”)

Per ulteriori informazioni visita: www.iovadoatrapani.it



Grazie alla sua suggestiva posizione panoramica è stata scelta come meta del buen retiro della nobiltà trapanese, di cui sono visibili le eleganti ville. Le sue coste dall’acqua cristallina alternano spiagge bianchissime con la costa più rocciosa, nelle cui acque aveva luogo la rituale pesca del tonno, la mattanza, di cui è testimonianza l’antica tonnara di Bonagia con il suo annesso piccolo borgo. Magari voi non farete il buen retiro, ma una visita di un paio di giorni ci sta tutta.

Da non perdere:
– Ex Tonnara del Borgo di Bonagia

Per ulteriori informazioni visita: www.comune.valderice.tp.it



Il mare a Marsala è fortemente legato alla Storia: dall’importanza strategica del porto di Lilibeo in epoca punica e romana, allo sbarco dei Mille l’11 maggio del 1860. E proprio dal mare proviene uno dei suoi tesori archeologici: la nave punica, un unicum del III secolo a.C., rinvenuta nel 1971 da una missione inglese all’imboccatura nord della Laguna dello Stagnone.

Da non perdere:
– Nave Punica (Museo Regionale “Baglio Anselmi”)
– Statua del “Giovinetto di Mozia” (Museo “Giuseppe Whitaker”)



Mappa

Prima notte gratis.
L’ospitalità da noi è sacra.

Registrati e prenota subito il coupon che potrai utilizzare per una notte gratuita durante la tua vacanza in Sicilia Occidentale.